Il costume da bagno è un must have per ogni tipo di nuotatore, principiante o esperto che sia. Questo indumento, se ben fatto, deve favorire i nostri movimenti in acqua, e renderli ottimali ed efficienti. Ci sono poi dei costumi da bagno realizzati appositamente per facilitare il nuotatore durante gare o competizioni. In questo caso il modello deve essere approvato dalla Fina. Si tratta di costumi realizzati in tessuti tecnici, in grado di garantire il minor attrito possibile con l’acqua. Nel dettaglio i materiali più usati sono il lycra, il poliammide e l’elastan, tutte fibre artificiali. Lo spessore dei tessuti è molto sottile, per assicurare una maggiore flessibilità possibile al nuotatore. Ma quali sono le caratteristiche specifiche che deve possedere un costume da bagno da donna per risultare efficiente in gara? Vediamolo insieme in questo articolo, o leggiamolo meglio sul sito internet dedicato.

Per risultare ottimo un costume di questo genere deve assicurare al nuotatore l’idrorepellenza. Ciò significa che deve respingere l’acqua: tale caratteristica si traduce in un minor peso e una maggiore velocità in gara. Usando un costume normale questa caratteristica non è contemplata, e le prestazioni potrebbero risentirne.

Una buona compressione muscolare è fondamentale in caso di una gara. Un buon costume da bagno infatti svolge una funzione importante in questo senso, in quanto ne favorisce lo sviluppo. Durante uno sforzo fisico intenso così non si formerà l’acido lattico, e dopo la gara non saremo stanchi e doloranti. Inoltre questa compressione serve ad aiutare il muscolo nel momento dello sforzo, e riduce le vibrazioni che portano ad affaticare il nuotatore. Si consuma meno energia, soprattutto se il costume è costruito con filamenti di carbonio intrecciati nel tessuto.

Infine il costume deve avere delle cuciture incrociate, ossia ottenute tramite un’attività di saldatura. Ciò rende il capo resistente, compatto e ben aderente alla pelle.

Ricordiamo sempre che ci sono caratteristiche specifiche che un costume da gara deve sempre possedere. Tra queste troviamo: l’idrorepellenza, la resistenza (anche a urti e usura), la compressione muscolare, la traspirabilità dei tessuti (al fine di non opprimere tropo la pelle), una aderenza e una flessibilità senza eguali.